E’ il marzo 2012 quando una piccola startup fino ad allora sconosciuta annuncia il suo primo prodotto: The Leap. Piccola e sconosciuta non proprio dal momento che dalla sua nascita nel 2010 sotto il nome di OcuSpec ha raccolto 12.75 milioni in finanziamenti tra cui spiccano nomi quali la Andreessen Horowitz, che ha investito anche nella startup di Oculus Rift, ma è ben più nota per aver investito in Twitter, Facebook, Groupon, Foursquare, Airbnb (e altre).

06153520-photo-leap-motion2

Leap Motion è una piccola periferica USB ideata e disegnata per prendere posto sulle nostre scrivanie, è composta da due telecamere e tre LED infrarossi che le permettono di osservare un’area semisferica di circa un metro di diametro.

06155922-photo-leap-motion-facts

 

what3_desktop-a3b39df559017e0533becc61a5d0b436

 

Il device è progettato per riconoscere dita ed altri oggetti simili (per esempio la punta di una matita) con una precisione altissima; questo la differenzia da dispositivi come Kinect di Microsoft e permette di utilizzare Leap per azioni come disegno ad alta precisione, navigazione, pinch-to-zoom, controllo di realtà aumentata, giochi e molto altro.

Cattura

Una periferica di questo tipo potrebbe entrare nel nostro uso quotidiano; sfogliare un giornale o una galleria fotografica, disegnare o dipingere, modellare, costruire o gestire assemblati 3D sono alcune delle azioni possibili e rendono Leap estremamente versatile nell’utilizzo professionale così come ludico. Un forte aspetto di interesse è l’interazione con videogiochi, strumenti musicali e perché no Google Earth.

maxresdefault leap_motion_3

Geco – Music Controller

Leap Motion & Google Earth

Leap Motion è un progetto in continuo mutamento e aggiornamento, sull’app store dedicato sono disponibili numerose app per sfruttare al meglio il device che è seguito da un folto e affiatato gruppo di developers con sempre nuove idee per sfruttarlo.

vr_feature_pieces-c3755584f43a9a0d613f4815fe7235d3

L’ultimo fenomeno che interessa Leap è la realtà virtuale ed è in corso un progetto (ancora beta) con Oculus DK2, che unisce input e output 3D creando un insieme davvero nuovo e unico nel panorama, poca latenza, compatto e una realtà virtuale realmente immersiva come mai prima.

Leap Motion for Virtual Reality

Leap-Motion-VR-Developer-Mount-on-HMDLeap Motion unisce un pizzico di magia a una enorme possibilità di espressione, dai mille usi per cui è pensato a mille altri per cui potrà essere essenziale in futuro, resta anche a te immaginare cosa puoi creare!

Sculpting

Shortcuts

Stan Lee’s Verticus