Quest’anno il FIM Motul WorldSBK Championship 2019 ha avuto un’inizio quanto mai inaspettato, sorprendente ma soprattutto indimenticabile per i colori Ducati.

Alvaro Bautista, l’alfiere del team Aruba.it Racing – Ducati ha conseguito 11 vittorie consecutive nei primi quattro GP della stagione Superbike. Un risultato inatteso dal team e dai fan della rossa di Borgo Panigale che ha suscitato svariati commenti e illazioni da parte dei team rivali con anche richieste di modifiche al regolamento.

Bautista on the grid _ © Fabio Montobbio

Ma arrivati ad Imola la musica è cambiata.

Non si sa se sia stata colpa della poca esperienza di Bautista col circuito Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari oppure (più certamente) sia merito del quattro volte Campione del mondo Superbike Jonathan Rea, che qui si trova come nel salotto di casa.

Appassionate il weekend di gara con il pilota del Kawasaki Racing Team WorldSBK sempre davanti anche se in pole position si presenta un redivivo Chaz Davies e la sua Ducati. La gara invece va diversamente e Rea è imprendibile in entrambe le due gare disputate, sia Gara 1 che la Superpole Race. Con non poche polemiche, Gara 2 invece non viene disputata per un forte temporale che rende la pista impraticabile con pozzanghere nelle curve.

Rea on the grid _ © Fabio Montobbio

La sicurezza viene prima di tutto e secondo noi è stata la scelta giusta perchè la pista di Imola è già non semplice sull’asciutto… pensate voi in quelle condizioni.

Il prossimo round si disputerà questo weekend sul Circuito de Jerez – Angel Nieto. Tutti si aspettano una grande battaglia perchè la classifica è corta, fra i 263 punti di Bautista e i 220 di Rea con a seguire il sorprendente Alex Lowes e i suoi 140.

Chissà quale sarà la classifica quando arriveremo al “giro di boa”, ossia al Pata Riviera Di Rimini Round (21 – 23 giugno) sul Circuito Internazionale di Misano “Marco Simoncelli”, Riviera Di Rimini, uno dei “templi” del motorismo internazionale intitolato al compianto pilota Marco Simoncelli.

Misano è una pista difficile con le sue 16 curve, un circuito che mette a dura prova gli pneumatici ma non deluderà i migliai di tifosi sempre presenti a questa appuntamento imperdibile.

Non ci resta che attendere e nel frattempo goderci le 3 gare del weekend spagnolo!

Per tutti gli aggiornamenti, le statistiche e risultati live seguite www.worldsbk.com