Molti di voi si saranno chiesti: quando comprare i biglietti aerei? La risposta è semplice: 10 giorni prima, né più, né meno.

Ebbene, le compagnie aeree hanno un algoritmo molto simile a quello della legge della domanda-offerta: Quando un bene è presente in quantità limitate, infatti, il prezzo si alza sulla base delle domande.

Per quanto riguarda le compagnie aeree il discorso è leggermente diverso. Approssimativamente, quando un biglietto viene venduto, il prezzo si alza del 3% circa. È una tecnica ampiamente utilizzata dalle compagnie di voli low cost (come Ryanair, Easy Jet, etc.).

Questa teoria si basa su uno studio fatto da Claudio Piga un professore italiano dell’Università di Keele, che è stato presentato alla Royal Economic Society di Manchester.

Secondo il prof. Piga è inutile comprare i biglietti mesi prima della partenza, per ragioni sia logistiche che pratiche, e tantomeno è inutile comprare i last minute, perché i prezzi oscillano notevolmente e si rischia di non prendere l’aereo!

Il profilo temporale ha un andamento simile ad una «U», nel senso che parte con costi elevati, inizia a scendere leggermente fino a raggiungere il “piede” della «U» per poco tempo, ed infine risale fino a toccare il picco per la vigilia della partenza.

Ovviamente il discorso non vale in talune circostanze, ad esempio il biglietto del martedì costerà di meno di quello di domenica o venerdì, ed è impossibile trovare un volo economico per Praga 2 giorni prima di capodanno!

Perché 10 giorni prima?

I 10 giorni (né più, né meno) sono dovuti ad una debolezza delle compagnie, proprio in questa data. Quest’ultima, riduce le tariffe perché teme di non riempire tutti i posti, e le rialza dopo che è “statisticamente” soddisfatta.

E quindi, cosa aspettate a risparmiare? In assenza di offerte per voli economici, provate questa strategia, non ve ne pentirete!

A proposito dell'autore

Il Progressista
Fondatore
Google+

Studente di Ingegneria Informatica e Automatica presso l'Università di Roma "La Sapienza", sono un giovane appassionato di informatica. Sin da piccolo mi sono cimentato in tutti i settori dell'informatica, dalla programmazione, alla grafica, al Web Design; costruendo, all'età di soli 10 anni, un gioco online che raggiunse i 3000 iscritti nel giro di un mese. Co-fondatore del quotidiano online "L'Innovatore", di "SicuroWeb" e di numerosi altri servizi online, sono un amante dell'innovazione, delle StartUps e di tutte le altre "Scienze del Nuovo Secolo"