Affidarsi per le traduzioni a strumenti o persone non esperte rischia di causare autentiche crisi di marketing: ecco quali sono i 5 errori più imbarazzanti di sempre.

Nel campo della comunicazione, affidarsi a professionisti seri del settore delle traduzioni è assolutamente indispensabile per evitare che si verifichino vere e proprie crisi di marketing. In passato è capitato di cadere in errori talmente imbarazzanti da passare alla storia: ecco i 5 casi più conosciuti di sempre.

Errori di traduzione: la top five

Che si tratti di un sito multilingua, una campagna pubblicitaria o un libro, molto spesso capita che le persone cadano in tentazione, affidandosi a strumenti come Google Translate o a servizi improvvisati. Sbagliare una traduzione però rischia di avere delle conseguenze davvero dirompenti su un brand, ecco quali sono i 5 più imbarazzanti errori di traduzione nella storia del marketing:

  • il Ministero dell’Istruzione è incappato in un errore particolarmente imbarazzante: il famoso pecorino toscano, prodotto gastronomico d’eccellenza in Italia, è stato tradotto con Doggy Style, ovvero “a pecorina”. Le scuse sono state d’obbligo;
  • un altro errore di traduzione che non è passato assolutamente inosservato è stato quello di Pepsi che ha commesso un autentico danno di immagine. La frase in lingua americana “Brings you back to life” in Mandarino è stata tradotta come “Pepsi riporta i tuoi antenati in vita dalla tomba”;
  • anche il celebre brand Estee Lauder, colosso multinazionale francese dei cosmetici, è caduto in errore: ha commercializzato infatti in Germania un prodotto dal romantico nome “Country Mist”, che in inglese equivale circa a”nebbiolina di campagna”. Non è stato considerato però il fatto che il termine mist in tedesco significa “letame”: un nome non troppo appropriato per un cosmetico;
  • anche KFC ha avuto problemi con le traduzioni in Cina: il famoso slogan “Finger-lickin’ good” è stato tradotto in “Mangiati le dita”, non molto pertinente al messaggio iniziale;
  • non solo errori di senso, ma anche di distrazione: in occasione di ExpoMilano, un cartellone pubblicitario bilingue è stato esposto con un madornale errore. “Acquista in Fiera il tuo biglietto Expo” è diventato “But (invece di Buy) your ticket at Fieramilano”, risultando come “Tranne il tuo biglietto a Fieramilano”.

Perché scegliere un servizio di traduzione professionale?

Questi errori appena elencati sono solo una minima parte di quelli che vengono commessi ogni giorno in diversi campi di lavoro: scegliere un servizio di traduzione professionale, come quello offerto da Eurotrad, è fondamentale per essere certi che il proprio messaggio venga veicolato in modo corretto. Un errore di traduzione infatti non è affatto cosa da poco, ma può diventare un autentico danno di immagine e conseguentemente danno ai propri profitti aziendali. Una delle difficoltà maggiori di una traduzione è quella di riuscire a rendere i concetti con la stessa forza della lingua in cui sono stati scritti, tenendo però in considerazione le differenze culturali e i modi di dire della lingua target, affinché il messaggio non perda la propria carica persuasiva. Scegliere di investire su questo tipo di servizio, può essere il primo passo per i successi di domani.

A proposito dell'autore