All’interno di un piano di web marketing non può mancare una pianificazione inerente le campagne Google Adwords, uno strumento fondamentale per convertire i risultati in reddito e ROI. È importante però che queste iniziative vengano curate e gestite in modo ottimale affinché i risultati possano essere positivi e redditizi.

 

La gestione dell’attività di Adwords è tutt’altro che semplice e richiede una notevole quantità di tempo e di energie. Le aziende più grandi hanno spesso delle risorse interne che si occupano esclusivamente di strategie pay per click, mentre per le realtà più contenute la soluzione migliore è affidarsi ad un consulente Adwords esterno.

 

Quando si inizia a progettare una campagna Adwords è molto importante tenere in considerazioni alcune informazioni fondamentali, che consentano di ottimizzare le risorse e di concentrarsi sui guadagni effettivi.

Innanzitutto è necessario avere degli obbiettivi ben definiti, circoscrivere il proprio raggio d’azione e intercettare una specifica tipologia di utente. L’errore più comune è rivolgersi a pubblici troppo vasti, che portano traffico, ma non convertono.

Altro suggerimento importante è considerare per le campagne di sponsorizzazione anche parole chiave inverse per migliorare la specificità del nostro mercato.

Per raggiungere nicchie sempre più specifiche possiamo realizzare dei gruppi di annunci per la medesima campagna, in modo di catturare sempre più terreno utile al proprio business.

Non va dimenticato inoltre in fase di pianificazione di prevedere delle campagne di remarketing, ovvero piazzare l’annuncio a quegli utenti che hanno visitato il sito ma non hanno generato conversione al fine di riportar il loro interesse nella nostra attività.

 

Dopo aver avviato una campagna Adwords è molto importante tenere sotto controllo conversioni e andamenti per verificare l’efficacia delle scelte fatte e per andare a migliorare ulteriormente i risultati.

Come in ogni settore è sempre utile buttare un occhio a quel che sta realizzando la nostra concorrenza diretta o indiretta. È un modo semplice ed utile per individuare la loro strategia e trarre informazioni sui prodotti o servizi.

Se si vendono dei prodotti attraverso il proprio sito è utilissimo utilizzare lo strumento Google Shopping che offre all’utente la comparazione dei prezzi e una visualizzazione più efficace. Una parte del budget di Adwords deve imprescindibilmente essere destinata a questo campo.

 

Dopo i primi risultati positivi il budget dedicato alle campagne Adwords deve essere incrementato, in questo modo si potrà guadagnare un ranking più elevato e ottenere migliori risultati in SERP. Con il tempo potremo espandere il raggio d’azione su un’area geografica più estesa raggiungendo un pubblico sempre più ampio.

 

Tantissime attività da gestire e da monitorare, che spesso in azienda non sono gestibili direttamente per questioni di tempo ma anche di competenza. Fortunatamente esistono professionisti specializzati proprio in questo campo che possono essere di supporto.

 

Un consulente AdWords, rispetto ad un dipendente interno, ha lavorato in diversi mercati, con diverse tecniche e strategie. Un consulente esperto su AdWords può da subito fare la differenza e portare da subito una azienda al successo.

Angelo Laudati è un consulente AdWords certificato da Google Partners.

Una delle sue attività è proprio la gestione e ottimizzazione delle campagne AdWords. Ha lavorato in tantissimi settori e gestisce oltre 2 milioni di euro l’anno di campagne pubblicitarie.

 

È stato eletto fra le top 10 agenzie italiane, ha partecipato a vari contest indetti da Google piazzandosi sempre alto in classifica.

 

Qualche tempo fa ha anche scritto un libro su AdWords e Bing e sul perché è utile utilizzare strumenti di Pay per Click per migliorare le proprie performance pubblicitarie.

A proposito dell'autore