Siete bravi a capire se una persona mente? Se la risposta è no, non preoccupatevi.
Numerosi studi ci suggeriscono che in realtà la nostra mente è fortemente abituata a scovare gli inganni, ma l’unica cosa che ci limita è la nostra coscienza. Infatti, la maggior parte dei gesti che facciamo senza accorgercene provengono dall’inconscio, ed è scopo di quest’ultimo capire se qualcuno mente o no.
Le donne, in genere, hanno una naturale predisposizione a capire se e quando una persona mente, a differenza degli uomini che si “limitano” ad ascoltare le bugie.
Per ovviare ad una qualsiasi situazione spiacevole, L’Innovatore vi propone ben 11 caratteristiche o gesti comuni che suggeriscono come capire se una persona mente; queste sono le stesse su cui si basano le più importanti agenzie di investigazione o sicurezza (come FBI, etc.).
La cosa più importante è prestare attenzione a:

  • espressioni facciali
  • linguaggio del corpo
  • cambiamenti nel tono di voce o nel modo di parlare

Caratteristiche

1. Cambiare velocemente la posizione della testa

Se vedete una persona che cambia improvvisamente la posizione della testa quando gli fate una domanda diretta, allora questa probabilmente risponderà mentendovi; spesso accade prima che rispondano alla domanda.

2. Cambiare il respiro

Una persona che mente, spesso inizia a respirare più pesantemente. È un riflesso: quando la respirazione si fa più veloce, le spalle si alzano e la voce può assumere una diversa tonalità. In pratica si è a corto di fiato perché il cuore batte più velocemente e il sangue ha bisogno di più ossigeno; questo è il modo che usa il nostro inconscio per prepararci ad una eventuale “fuga” in una situazione di pericolo.

3. Stare fermi immobili

È abbastanza comune che una persona nervosa si agiti, ma bisogna porre ancor più attenzione quando una persona sta ferma immobile; inconsciamente, quando stiamo immobili, ci prepariamo ad un eventuale scontro, il che significa che la persona in questione ha mentito. Al contrario, una persona rilassata effettua dei movimenti altrettanto rilassati ed inconsci. Quindi, quando si osserva un atteggiamento esageratamente calmo e catatonico, è spesso un segnale di avvertimento di una bugia.

4. Ripetere spesso parole o frasi

Questo succede perché spesso cercano di convincere voi (e loro) delle cose che dicono (ad esempio “non sono stato io… non sono stato io…” ancora e ancora). Le ripetizioni servono anche a prendere del tempo per radunare i pensieri.

5. Fornire troppe informazioni

Quando una persona fornisce un numero esagerato di informazioni (se queste non vengono richieste) o con una quantità eccessiva di dettagli, c’è un elevato rischio che questa non stia dicendo la verità; le persone che mentono, credono che con tutto il loro parlare, sembrino più aperte e di conseguenza più credibili.

6. Toccare o coprire la bocca

Se una persona, mentre vi parla, si tocca la bocca, usualmente dimostra che non vuole affrontare un problema o rispondere ad una domanda. Più specificamente, se è un adulto a farlo, significa che sta omettendo parte della verità, o che addirittura non vuole dirla.

7. Coprire istintivamente parti vulnerabili

Ciò può includere ad esempio la gola, il petto, la testa o l’addome. Sembra banale, ma questo gesto indica una specie di ammissione di colpa, specie se il soggetto sta ascoltando – ad esempio – una predica.

8. Strisciare i piedi

Quando vedete una persona che striscia i piedi mentre gli parlate, questa mostra un evidente segno di ammissione di colpa; ciò mostra che la persona in questione vuole andarsene, in un certo senso scappare via. È uno dei modi principali per rivelare un bugiardo.

9. Parlare con difficoltà

Ciò si verifica perché il sistema nervoso, nei periodi di stress, riduce automaticamente il flusso di saliva, il che asciuga le membrane della bocca, impedendo di parlare con disinvoltura. Un altro segno consiste nel vedere il soggetto che improvvisamente si morde le labbra.

10. Guardare senza batter ciglio

Quando le persone mentono, spesso non rompono il contatto con gli occhi; ma un vero bugiardo vi guarda senza battere ciglio, nel tentativo di manipolarvi e tenere il controllo della conversazione. Effettivamente i due comportamenti sono opposti, ma sono gli eccessi che risaltano!

11. Puntare molto spesso con l’indice

Se un bugiardo viene scoperto, spesso ottiene un atteggiamento ostile o difensivo. In entrambi i casi, questo punterà molto col dito nei suoi discorsi, perché arrabbiato.

A proposito dell'autore

Il Progressista
Fondatore
Google+

Studente di Ingegneria Informatica e Automatica presso l'Università di Roma "La Sapienza", sono un giovane appassionato di informatica. Sin da piccolo mi sono cimentato in tutti i settori dell'informatica, dalla programmazione, alla grafica, al Web Design; costruendo, all'età di soli 10 anni, un gioco online che raggiunse i 3000 iscritti nel giro di un mese. Co-fondatore del quotidiano online "L'Innovatore", di "SicuroWeb" e di numerosi altri servizi online, sono un amante dell'innovazione, delle StartUps e di tutte le altre "Scienze del Nuovo Secolo"