Negli ultimi anni la frequenza dei pagamenti online che avvengono tramite dispositivi mobili è cresciuta in maniera esponenziale e, conseguentemente, anche il numero di utenti che richiedono una carta prepagata distaccata dal proprio conto personale o principale per avere un plafond ben preciso da spendere solo in determinate situazioni o per fare acquisti di ogni tipo online in tutta sicurezza, senza cioè rischiare di incappare in truffe o altre problematiche che potrebbero presentarsi in rete.

Non essendo collegata direttamente ad un conto bancario, la carta prepagata viene anticipatamente caricata con la cifra che si desidera e può essere utilizzata non solo per fare acquisti online, ma anche per prelevare contanti agli sportelli bancomat e per pagare tramite POS.

Sono molte le carte prepagate – dotate di caratteristiche e opzioni selezionabili tra le più diverse – messe sul mercato dai vari istituti bancari e, proprio per fare un po’ di chiarezza e offrire un quadro più preciso, abbiamo deciso di fare una breve panoramica su quelle più diffuse e apprezzate negli ultimi tempi.

REVOLUT

Revolut Ltd è una società britannica di tecnologia finanziaria e neobancaria. I suoi servizi principali includono laa carta di debito prepagata (MasterCard o Visa), cambio valuta senza commissioni, trading azionario senza commissioni, cambio valuta criptata e pagamenti peer-to-peer.

Il conto bancario è basato su un’applicazione che può essere utilizzata in viaggio in qualsiasi paese dell’UE, mentre per quanto riguarda gli acquisti è possibile spendere in tutto il mondo e in qualsiasi valuta, senza commissioni. Per questo la carta Revolut è una delle più utilizzate da chi viaggia spesso per passione o per lavoro. Se vuoi saperne di più, puoi leggere la recensione completa di Revolut

I clienti Revolut possono prelevare gratuitamente fino a 200 euro al mese, dopo i quali viene applicata una piccola commissione del 2%. Gli operatori di bancomat possono anche addebitare una commissione su ogni prelievo effettuato, quindi è sempre meglio verificare se ci sono delle commissioni prima di prelevare contanti presso qualsiasi banca.

N26

Conosciuto e apprezzato in tutta Europa, soprattutto per la possibilità di effettuare tutte le operazioni – compresa l’apertura del conto – direttamente online, il conto tedesco N26 prevede, nel suo piano base, una prepagata completamente gratuita e senza limiti di ricarica.

I prelievi effettuati nell’Eurozona sono gratuiti, mentre, se hai bisogno di prelevare in moneta estera, la commissione è pari all’1,7%. Si tratta di una carta molto utilizzata soprattutto dai giovani e da coloro che sono abituati a spostarsi frequentemente all’estero, anche considerando il fatto che la conversione di valuta non prevede alcuna commissione.

Inoltre, se sei abituato a viaggiare anche fuori dall’Eurozona, allora è conveniente anche attivare la carta N26YOU: con un canone pari a €9,90 al mese è possibile prelevare sempre gratuitamente e si usufruisce di un’assicurazione viaggio che, oltre a coprire eventuali ritardi e cancellazioni dei mezzi di trasporto, ti rimborsa in caso di furti.

HYPE DI BANCA SELLA

La carta prepagata offerta da Banca Sella ha riscosso, specialmente nell’ultimo anno, un successo straordinario tra utenti di ogni tipologia ed età. E’ possibile richiederla online in pochissimi minuti ed è una prepagata dotata di IBAN, caratteristica che ti permette di utilizzarla anche per effettuare o ricevere bonifici, sempre gratuitamente.

Il piano tariffario base della carta, chiamato HYPE START, è a costo zero e il massimo ricaricabile al mese è pari a €2.500: probabilmente unica pecca di questo piano base è il fatto che non è possibile fare degli addebiti diretti sulla carta – ad esempio, se vuoi pagare il canone mensile di Netflix -, ma puoi ovviare a questa e ad altre limitazioni sottoscrivendo il piano HYPE PLUS. Infatti, pagando solo €1 al mese, la tua carta prepagata diventa quasi un conto corrente perché potrai addebitarci lo stipendio, pagare le utenze, i servizi di streaming e il limite di ricarica sale a fino ad un massimo di €50.000 all’anno.

Interessante è anche notare che sono diversi – e, quindi, in grado di venire incontro alle singole esigenze dei clienti – i modi in cui è possibile ricaricare la carta Hype: con bonifico, attraverso l’App, in contanti presso una qualsiasi filiale Banca Sella e tramite uno sportello bancomat.

YAP DI NEXI

La carta prepagata Yap viene emessa da Nexi – azienda attiva nel settore dei pagamenti digitali – e rientra nel circuito MasterCard, è priva di canone mensile ed è dotata di IBAN pur non necessitando di conto corrente. Essa nasce come carta virtuale – anche se prossimamente è prevista una versione fisica – per usufruire di un metodo di pagamento semplice e veloce da utilizzare tramite l’applicazione dedicata.

Essendo dotata di IBAN, puoi utilizzarla per ricevere e inviare bonifici, mentre non è abilitata per la ricezione di addebiti periodici.

Altra caratteristica che la distingue dalle altre prepagate è la possibilità di intestarla anche ai minori – a partire dai dodici anni – dietro autorizzazione di un genitore.

A proposito dell'autore

Avatar