La tecnologia sta trasformando radicalmente l’imprenditore moderno. Rimanere connessi alla propria attività, alla propria squadra o alla propria industria è ormai fondamentale.

Nel prossimo anno assisteremo a 5 trend sociali che ogni imprenditore dovrebbe avere bene in mente.

Il panorama dei social media è in rapidissima evoluzione, perciò la vostra strategia di social media marketing non può assolutamente rimanere statica. È infatti molto importante rivalutare gli obiettivi aziendali e affiancarli a campagne di social media marketing, ricontrollandoli continuamente.

Essere informati sulle tendenze sui social network può aiutare a favorire le strategie dell’azienda, applicare le tattiche più efficaci sceglie come investire.

Ecco 5 tendenze dei social network che ogni imprenditore ha bisogno di tenere bene a mente:

1. Diversificazione

L’algoritmo di Facebook cambia. Se attualmente usate una pagina di marchio o di una attività, vi sarete resi conto che, come dimostrato da recenti studi, solo il 6% degli utenti interagisce con questa. Gli esperti confermano inoltre che questo numero continuerà a scendere. Raggiungerà infatti l’1% a causa della moltitudine di like che possiamo dare.

L’offerta di Facebook è finalizzata ad aumentare i propri guadagni in pubblicità. Ma si evidenzia una potenziale debolezza in molte campagne o strategie di comunicazione sociale: un’eccessiva dipendenza da una singola piattaforma (ad es. 10.000 like su Facebook e 10 su google+) mette la pagina stessa in balia di troppe variabili. Infatti se la pagina si blocca o semplicemente cambiano le regole di gestione, possiamo subire una grossa perdita. ATTENZIONE diversifica le piattaforme social.

2. Attenzione a Google+

Se c’è un social network a cui le imprese devono prestare particolare attenzione è Google+. Sta già svolgendo un ruolo sempre più importante nell’algoritmo di ranking organico di Google. E ci si aspetta che questa tendenza continuerà.

Con sorpresa di molti in tutto il settore SEO, Matt Cutts di Google ha confermato in una recente intervista che Facebook e Twitter non hanno alcun impatto sul posizionamento SEO. Quindi è ovvio che se Google vuole usare il proprio social network per favorire le ricerche.

Google+ è anche l’unico modo per ottenere l’accesso come autore. Questo già incide tantissimo nel SEO. Google+ autore aiuta il motore di ricerca ad identificare il contenuto, a capire chi l’ha prodotto e premiare gli autori più di successo. Viene attribuito all’autore infatti una sorta di portafoglio articoli, sparsi anche su più siti valutati e classificati secondo un “Author Rank” in base alle competenze e alla storia.

Nella maggior parte dei casi, l’immagine dell’autore appare accanto al loro contenuto nei risultati di ricerca su Google. Questo aumenta anche la visibilità e le percentuali di click/visualizzazione.

Attenzione però che l’algoritmo di Google riconosce se sull’immagine è presente un volto umano. Se infatti viene messa un’immagine grafica allora questa non comparirà sulla SERP.

3 . L’integrazione tra social media, SEO e creazione di contenuti.

Il settore del marketing online si sta avvicinando dall’idea che i social network, la SEO ed i contenuti siano necessariamente integrabili ed estremamente collegati. Nel social media marketing efficace infatti l’impatto del contenuto deve essere visto e condiviso.

La creazione di contenuti ed il social marketing hanno implicazioni dirette per le vostre prestazioni SEO – soprattutto alla luce dei più recenti aggiornamenti degli algoritmi di Google. È quindi importante pensare al marketing online come la combinazione sinergica tra SEO, contenuti e social media per aumentare la propria visibilità.

4. Il Contenuto visivo vincerà.

Si stima che circa il 63% dei social network comprendono immagini. Le piattaforme visive stanno giocando un ruolo sempre più nei social per le imprese. Un altro studio ha trovato che il 29% degli utenti di Pinterest ha effettivamente comprato un articolo dopo la pubblicazione.

Anche il contenuto video è caldo. Con l’aggiunta di reti come Vine ed Instagram dotate di minivideo sono un altro strumento di promozione efficace per le imprese.

5. I social network come promotori di identità dei brand.

I canali social devono essere gestiti secondo un approccio orientato al brand. Costruire il tuo marchio migliora le vendite nel lungo periodo .

Le immagini dei tuoi account social sono coerenti con l’immagine visiva del tuo brand? Il tuo brand è originale? Stai filtrando regolarmente i tuoi aggiornamenti al fine di garantire che siano coerenti ed in linea con il brand che si sta costruendo? Concentrarsi sulla costruzione del marchio attraverso le interazioni sociali potrebbe essere un ruolo chiave.

Se le evoluzioni nei social ci hanno insegnato qualcosa, è che gli imprenditori con approcci flessibili e impegnati avranno il ROI più alto. Prendetevi del tempo per capire le tendenze e concentrandovi sugli obiettivi fondamentali, ma anche testando nuove tattiche favorirà la crescita del vostro brand.

A proposito dell'autore

L'Innovatore
Fondatore
Google+

L'Innovatore.it fornisce una raccolta di notizie assolutamente innovative. A partire dalle nuove tecnologie, per arrivare alle ultime Startup presentate dal mercato. Tutto correlato da approfondimenti sul business, marketing ed i mercati finanziari. L'Innovatore inoltre si dedica al miglioramento dello stile di vita dei suoi lettori fornendo chiavi importanti per il raggiungimento della felicita. Resta sincronizzato su l'Innovatore. Cresci e sviluppa la tua cultura 2.0. http://linnovatore.it/